La cena della Pace

Techno_Chimp/ Novembre 21, 2018/ amicideimonkeys, incontri, iniziative, opinioni/ 0 comments

Antefatto: ieri sera martedì 20 novembre, presso la Pizzeria Bar 50 Special di Stefano Dioni a Ponte Ghiara di Fidenza (PR) si è svolta una pizzata promossa dalla nostra Associazione e che vedeva invitati i Presidenti dei Vespa Club che orbitano attorno a Salsomaggiore. Il proposito era primariamente quello di confrontarsi sul mancato accoglimento della domanda di creazione del VC Salsomaggiore da parte dei fratelli Dioni, confutare le voci create attorno a questa vicenda e secondariamente quello di armonizzare l’attività dei Monkeys con quella dei Vespa Club nell’ambito della provincia di Parma e di sfatare per quanto possibile il nostro coinvolgimento nel menzionato VC Salsomaggiore che, in teoria, ha parzialmente ridotto le possibilità di accoglimento della domanda presentata da Marco Dioni (scriviamo in teoria perchè, al di là dell’opinione dei Presidenti dei VC dell’Emilia Romagna, l’unica opinione che è contata a bocciare la proposta è stata quella del VC Fidenza, interpellato in qualità di “vicino di casa” assime al VC Collecchio che invece ha espresso parere favorevole).

Ordunque, erano presenti (e per questo li ringraziamo perchè non era nè scontato nè dovuto) i Presidenti Riccardo Gianelli (Piacenza), Elena Vacchini (Lodi), Pietro Santoro (Reggio Emilia), Renato Fancellu (Collecchio), Danilo Schenardi (Fidenza), Andrea Giovanella (Parma), Gabriele Gatti (motoclub Salsomaggiore) assieme ad altri rappresentanti dei suddetti club e dei Monkeys.

La serata è passata piacevolmente, con confronti diretti e schietti, singoli o di gruppo, trattando gli argomenti proposti ma andando molto oltre, ricordando il passato e ponendo qualche timida base per il futuro.

Vi lasciamo con le parole che ha voluto spendere il nostro amico Stefano sul proprio profilo Facebook, augurandoci che una occasione come questa possa ripetersi (ai partecipanti piacendo) e allargarsi ad altri rappresentanti dei Vespa Club che, in questa pizzata sperimentale il cui esito era perlomeno incerto, non sono stati interpellati per mera prudenza.

Vorrei ringraziare tutti i Vespisti e non vespisti che ieri sera mi hanno onorato della loro presenza alla “pizzata della pace”. Ringrazio in particolate Dario per aver avuto l’idea di indire e subire questa particolare riunione di fine anno che sicuramente darà una scossa positiva al vespismo locale. Il ringraziamento più affettuoso vorrei però darlo a Fabio che col suo domandone finale da grande maestro mi ha tenuto sveglio tutta la notte. Non è facile trovare il confine che divide i vespisti dai non vespisti. Secondo Elena siamo tutti Vespisti e ognuno di noi vive la Vespa in modo diverso. Secondo me invece fare con la vespa grandi o piccole cose non basta, serve qualcosa in più per essere vespista. Stamattina ho provato a cercare la risposta su “sei un vespista se ..”, di frasi per sentirmi vespista ne ho trovate a centinaia, ma quella che mi fa sentire un vespista giusto anche quando sbaglio o un vespista vero anche quando mi dicono che non lo sono, l’ho trovata in fondo al cassetto del mio ufficio, poche parole scritte dietro la foto della mia cara mamma che non c’è più: “vivete la vita con passione e seguite il vostro cuore, non ve ne pentirete”

Share this Post

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*