Mission

Perchè i Monkeys?

Noi che siamo arrivati dopo il primo anno di gestione dei fondatori, ne abbiamo solo una vaga idea. Quel che è certo è che i primi Monkeys avevano l’intenzione di essere un Vespa Club a tutti gli effetti, dopo la fuoriuscita di alcuni di loro dal Vespa Club Parma. Ma il piano è naufragato e quindi è maturata l’idea di “ballare da soli”, la stessa idea che, da quasi 3 anni, perseguiamo anche noi che abbiamo raccolto le ceneri della protoscimmia.

Perchè non siamo un club affiliato al Vespa Club Italia?

Perchè non vogliamo, perchè non possiamo, perchè vogliamo avere libertà assoluta (e perchè ci piacciono anche le Lambretta). Tutti conosciamo i difetti del VCI e viceversa i suoi pregi. Abbiamo scelto di rinunciare ai vantaggi, peraltro raggiungibili comunque da chiunque (parliamo di convenzioni, quella assicurativa in primis) e quindi di rinunciare anche ai difetti che inevitabilmente accompagnano le grandi Istituzioni.

Perchè non siamo un club affiliato al Lambretta Club Italia?

Vedi sopra.

Perchè siamo un club affiliato al Ciao Club Italia?

Tutti, personalmente o in famiglia, hanno posseduto o guidato un Piaggio Ciao. E’ un mezzo che fa molta simpatia e che ci porta indietro nel tempo al pari della Vespa e della Lambretta. I vertici del Ciao Club Italia (Club nato da pochissimi anni e ancora molto libero) ci hanno offerto la possibilità di aiutare a crescere questo movimento nelle province di Parma e Piacenza.. e l’idea ci è subito piaciuta, perchè in pieno stile Monkeys!

Perchè vi chiamavate “Gruppo Vespistico” e ora “Vintage Scootering”?

La parola “Vespistico” cominciava a starci stretta, ma poi fattori esterni hanno accelerato la scelta di cambiare denominazione.

Come partecipate ai raduni ufficiali VCI?

Chi fra noi possiede la tessera Vespa Club Italia è libero di partecipare. Il concetto è che noi, quando possibile, partecipiamo a qualsiasi raduno (VCI o non VCI) che riteniamo meritevole sotto il profilo programmatico, turistico ma, soprattutto, come occasione per incontrare gli amici. Il regolamento del VCI comunque non vieta di accogliere ai raduni nazionali singoli vespisti privi di tessera e quindi se il raduno non è inserito nel Campionato Turistico, è comunque possibile partecipare anche ai non tesserati. Ciononostante il calendario dei raduni è decisamente ampio e ci sono molte occasioni fra cui scegliere. Per l’anno 2019 il Campionato Turistico VCI è stato sospeso ed i raduni “turistici” sono stati sostituiti da quelli in onore del 70° anniversario del VCI.

E ai vostri raduni chi può partecipare?

Chiunque abbia una Vespa, una Lambretta, una LML, uno scooter vintage o un Ciao (Bravo, Sì, etc..); la partecipazione ai raduni Monkeys comprende il tesseramento giornaliero ASI per motivi assicurativi e, a partire dai raduni Monkeys 2019, ogni partecipante che non sia già iscritto alla nostra Associazione, riceverà una tessera Monkeys “light” compresa nella quota di partecipazione.

Cos’è il tesseramento giornaliero ASI?

L’Associazione delle Società Sportive e Sociali italiane è un grande ente italiano presente su tutto il territorio nazionale, a cui la nostra Associazione è affiliata in modo da fruire delle coperture assicurative che siamo obbligati ad avere; il tesseramento giornaliero per i partecipanti ai nostri eventi, che ovviamente pesa sul costo di iscrizione ai nostri raduni, serve a tutelare l’organizzazione contro i sinistri che potrebbero accadere durante gli eventi e, quindi, a tutelare i partecipanti.

E quindi ancora: perchè i Monkeys?

Perchè si può fare scooterismo in maniera più libera, perchè il mondo della Vespa non è solo il VCI e perchè la Lambretta è altrettanto importante e possiamo stare tutti assieme!

Perchè avete cambiato il logo?

Per dare un segno di discontinuità, anche se poi facendo per caso una ricerca per immagini su Google abbiamo scoperto che il precedente disegno non era originale. L’attuale nome, logo e tutta la grafica sono opera di Dario CAPATTI e registrati presso l’UIBM.

Cosa è successo nel 2016?

Nel 2016 i fondatori dei Monkeys si sono spaccati. Qualcuno è andato ad abitare e lavorare in Svizzera, qualcuno ha venduto la Vespa per dedicarsi alla moto, qualcuno ha messo su famiglia, qualcuno è proprio sparito, qualcun altro si è messo a vagare in altri Vespa Club dei dintorni iniziando una sua personale battaglia di diffamazione contro il suo vecchio giocattolo. Tutto questo è successo a seguito della proposta di indire una tornata elettiva in modo da dare continuità al Gruppo con una rinnovata dirigenza, che purtroppo ha avuto l’esito di mettere in minoranza i fondatori, lasciando (comprensibilmente) l’amaro in bocca ad alcuni.

Cosa è successo nel 2017?

Tutto bene, grazie.

Cosa è successo nel 2018?

Nel 2018 uno dei fondatori dei Monkeys, assieme ad altri validi amici, ha abbandonato il Vespa Club Lenzburg (CH) per divergenze con l’ex Presidente e tutti assieme hanno dato vita ad una vivacissima nuova Sezione Monkeys in Svizzera, che a fine anno è stata accolta in seno al Vespa Club Svizzera divenendo quindi un Vespa Club ufficiale riconosciuto anche da Vespa World Club. Purtroppo però il successo della nuova sezione ha causato forti dissapori con il Vespa Club Lenzburg, il cui Presidente, non avendo il supporto sperato alla sua battaglia in Svizzera, ha pensato di trasferire la polemica contro la nostra Associazione in Italia. Il 2018 ci ha visti quindi un po’ distratti ma molto divertiti da questa crociata che ha coalizzato vari detrattori ma che si sta via via spegnendo nel disinteresse dei più.

Non era meglio ripartire da zero con un nuovo nome e logo?

Col senno di poi, certo che sì.

Cosa avete fatto finora?

La vita in generale e i Monkeys vanno avanti, e da quella fatidica data il nuovo e attuale Direttivo ha speso molto tempo ed energie a ripristinare buoni rapporti di vicinato, creare un nuovo marchio, creare una Associazione con tanto di Statuto, codice fiscale e conto corrente intestato, tutto a garanzia di una trasparente gestione senza scopo di lucro.

La gestione del Gruppo è stata quindi presa in carico dalla Presidenza composta da Andrea MORINI, rappresentante dell’immagine e viaggiatore, e Dario CAPATTI, rappresentante legale e gestore degli affari correnti, assieme al Consiglio di Davide DALLASTA, Franco RAGAZZINI, Stefano PELOSI ed Elena ILARIUZZI, il supporto incondizionato di Marco MOSCA e della famiglia DIONI ed il fattivo contributo di Marco e Luciano BERSELLINI, Michele TREVISAN, Ilaria NEGRIN, Chiara RAGAZZINI, Tiziano AMBONI e Lorenzo MICCONI.

Al contempo sono stati fissati alcuni eventi tradizionali che cercheremo di consolidare sempre più in futuro, ovvero le “Vespette Ghiacciate” ad inizio anno, un raduno estivo assieme al Vespaclub CAVALLO di Stefano DIONI ed infine le “Vespette in Brodo” (sempre in collaborazione con Stefano) nell’ultimo weekend di Ottobre di ogni anno, vero e proprio fiore all’occhiello della nostra Associazione.

In questi anni abbiamo anche visto nascere due nuove e belle realtà legate alla nostra idea, ovvero i Monkeys di Aosta grazie a Roberto MARTIGNONI, Giovanni LEPORE e Mario FERRATO ed i Monkeys Schweiz grazie a Ivano PATRONE, Luigi CONTALDO e Igor MASELLI, mentre purtroppo la primissima sezione distaccata, che doveva essere a Sanremo, non ha mai veramente visto la luce. A dicembre 2018 è stata infine inaugurata la sezione Sardegna con sede a Cala Gonone di Dorgali in provincia di Nuoro. Nel gennaio 2019 abbiamo anche ottenuto di poter rappresentare il Ciao Club Italia per le province di Parma e Piacenza, allargando la nostra offerta aggregativa al servizio delle due ruote.

Volete creare un franchising o addirittura una realtà parallela al Vespa Club Italia?

WHAT??

No, davvero: COSA?? Vi assicuriamo che ci hanno accusato di voler fare una cosa del genere, ma come potremmo mai?

  1. il franchising implica il commercio ed il lucro, che sono vietati dal nostro Statuto;

  2. non siamo contro il Vespa Club Italia nè vogliamo sovrapporci o distruggere alcunchè (che enormità solo pensarlo!), noi siamo per aggregare e costruire, non per distruggere.

E allora perchè avete sezioni o ne promuovete l’apertura? Cosa ci guadagnate?

Quando ci è stato chiesto di replicare il nostro modello altrove, ci è sembrata una bella idea ed è stato molto gratificante. Non ci guadagnamo nulla se non nuovi amici. Cerchiamo di non raccogliere persone scontente perchè chi era polemico e distruttivo nel proprio club, lo sarà quasi sicuramente anche con noi, ma bensì cerchiamo sopratutto persone che vogliano vivere lo scooterismo in maniera più libera e realmente su strada. Nessuno prende la tessera Monkeys solo per avere agevolazioni assicurative per la sua vespa e poi sparire fino all’anno successivo.