Storia

Il Gruppo vespistico The Monkeys nasce tra Parma e Traversetolo (PR) nei primi mesi del 2014 da un gruppo di persone che hanno in comune la passione per le due ruote, il cibo ed il mototurismo, declinate nella versione Piaggio e nello scooter Vespa. Alla fine del 2015  avviene il cambio della guardia nella dirigenza del Gruppo con l’uscita di scena di alcuni dei fondatori. Lo spirito che però ci accomuna ancora oggi e’ quello della goliardia e del buon cibo, dopo un bel giro sulle nostre vespe/lambrette o partecipando al raduno di qualche gruppo o club amico. Tra di noi non manca chi macina kilometri come mentine o il vespista pigro che non si sposta dalla provincia.. ma il mondo è bello perchè è vario e cerchiamo di offrire un servizio di programmazione e aggregazione che sia utile ad ogni genere di socio. Dal 2016 ci siamo allargati comprendendo anche la mitica Lambretta o comunque qualsiasi motorino/moped vintage e  rinominandoci “vintage scootering”.

Nel 2017 il nostro amico Roberto Martignoni promuove l’apertura di una riserva ad Aosta e nel 2018 fanno altrettanto Ivano Patrone e Luigi Contaldo assieme ad una delle anime Monkeys della prima ora, Igor Maselli, a Lenzburg nel cantone svizzero Argovia.

La nuova dirigenza si è impegnata a fornire basi solide al semplice gruppo di appassionati iniziale, elaborando una nuova grafica e registrandone i marchi e i loghi e creando infine nel febbraio 2018 l’Associazione di Promozione Sociale “The Monkeys – Vintage Scootering” con sede in Parma.

Nel 2019 vengono alla luce altre due riserve; grazie all’impegno di Marcello Belforti nasce a Dorgali (NU) la sezione Sardegna, mentre Stefano Morano inaugura la sezione Andenne in Belgio. Inoltre viene fondato il Ciao Club The Monkeys per le province di Parma e Piacenza.

La nostra APS è affiliata ad asinazionale.net (associazioni sportive e sociali italiane), al Vespa Club Svizzera ed al Ciao Club Italia.

Il costo di iscrizione al nostro gruppo – 20 euri – comprende la tessera, il fascione da usare sullo scudo della Vespa o Lambretta, la toppa ricamata e vari gadgets a seconda della disponibilità del momento, come adesivi, spille, scaldacollo, portachiavi e l’esclusivo calendario. A parte possiamo fornire a prezzi di costo la nostra maglietta, la toppa da schiena, la polo o la felpa, per dimostrare a tutti con orgoglio di essere una Scimmia!

Cosa è successo nel 2016?

Nel 2016 i fondatori dei Monkeys si sono spaccati. Qualcuno è andato ad abitare e lavorare in Svizzera, qualcuno ha venduto la Vespa per dedicarsi alla moto, qualcuno ha messo su famiglia, qualcuno è proprio sparito, qualcun altro si è messo a vagare in altri Vespa Club dei dintorni iniziando una sua personale battaglia di diffamazione contro il suo vecchio giocattolo. Tutto questo è successo a seguito della proposta di indire una tornata elettiva in modo da dare continuità al Gruppo con una rinnovata dirigenza, che purtroppo ha avuto l’esito di mettere in minoranza i fondatori, lasciando (comprensibilmente) l’amaro in bocca ad alcuni.

Cosa è successo nel 2017?

Tutto bene, grazie.

Cosa è successo nel 2018?

Nel 2018 uno dei fondatori dei Monkeys, assieme ad altri validi amici, ha abbandonato il Vespa Club Lenzburg (CH) per divergenze con l’ex Presidente e tutti assieme hanno dato vita ad una vivacissima nuova Sezione Monkeys in Svizzera, che a fine anno è stata accolta in seno al Vespa Club Svizzera divenendo quindi un Vespa Club ufficiale riconosciuto anche da Vespa World Club. Purtroppo però il successo della nuova sezione ha causato forti dissapori con il Vespa Club Lenzburg, il cui ex Presidente (tornato in carica), non avendo il supporto sperato alla sua battaglia in Svizzera, ha pensato di trasferire la polemica contro la nostra Associazione in Italia. Il 2018 ci ha visti quindi un po’ distratti ma molto divertiti da questa crociata che ha coalizzato vari detrattori ma che si sta via via spegnendo nel disinteresse dei più.

Il passato Direttivo ha speso molto tempo ed energie a ripristinare buoni rapporti di vicinato, creare un nuovo marchio registrato presso l’UIBM, creare una Associazione con tanto di Statuto, codice fiscale e conto corrente intestato, tutto a garanzia di una trasparente gestione senza scopo di lucro.
Grande successo, infine, per il nostro raduno-ammiraglia, ovvero le Vespette in Brodo.

Cosa è successo nel 2019?

La stagione 2019 è stata davvero molto intensa e ci ha visto partecipare a numerosi raduni anche molto distanti, come per esempio la 100 km del Chianti o il classico Vespazzi degli amici di Montemurlo. Degni di menzione il viaggio del consigliere Davide Dallasta a Pontecorvo in provincia di Frosinone, oppure la partecipazione al Giro dei tre Mari del presidente Andrea Morini, oppure l’ennesimo Elefantentreffen del consigliere Stefano Pelosi. Oltre a queste imprese bisogna assolutamente menzionare il periplo della Sicilia assieme al presidente del Vespa Club di Termini imerese. Ma non è tutto qui, basta dare un occhio al nostro Calendario Turistico per rendersi conto della nostra grande attività nel 2019. Da menzionare ancora un grande successo per il nostro raduno-principe, le Vespette in Brodo.

Cosa avete fatto finora?

Per il nuovo biennio 2020/21 la gestione del Gruppo è affidata alla Presidenza composta da Andrea MORINI, rappresentante dell’immagine e viaggiatore, e Dario CAPATTI, rappresentante legale e gestore degli affari correnti, supportati dal consiglio di Matteo LO RUSSO, Fabio FINARDI e del rientrante Marcello BELFORTI, assieme ai consiglieri aggregati Franco RAGAZZINI e Filippo SUPERCARI. Non manca come sempre il supporto incondizionato di Marco MOSCA e della famiglia DIONI ed il fattivo contributo di Ilaria NEGRIN, Chiara RAGAZZINI, Tiziano AMBONI e Lorenzo MICCONI.

Purtroppo il rientro “in continente” di Marcello ha determinato la temporanea sospensione delle attività della Riserva sarda, ma abbiamo altri vivaci fronti che vorrebbero giungere alla ribalta.